matrimonio per pochi invitati

Se negli ultimi tempi i matrimoni sfarzosi e con centinaia di invitati hanno preso il sopravvento, c’è un trend nuziale che resterà sempre di stile, gusto e gran classe: parliamo del matrimonio per pochi intimi. Raccolto, accogliente e curato in ogni minimo dettaglio, il matrimonio per pochi invitati è la scelta vincete per realizzare una festa che sia davvero goduta a pieno da tutti, soprattutto dagli sposi che riusciranno a trovare il giusto tempo per ogni singolo parente ed amico.

Ma come si organizza il modo perfetto il matrimonio per pochi invitati? Scopriamolo insieme.

LOCATION E TAVOLI

LOCATION: forse la scelta più difficile da compiere nell’organizzazione di un matrimonio intimo è proprio quella della location. Sceglierla troppo spaziosa, renderebbe il tutto troppo dispersivo con un effetto negativo sulla riuscita dell’evento. Allo stesso tempo, troppo piccola darebbe l’idea di una festa troppo “home made”. Insomma come scegliere? La soluzione è trovare un posto con la giusta suddivisione degli spazi: che sia un open space, con tutti gli angoli e i tavoli curati nel modo giusto, il giardino di casa (intimo, familiare e super chic) o ancora una piccola villetta in montagna o in collina di cui sfruttare il piccolo giardino esterno per il rinfresco iniziale.

DISPOSIZIONE TAVOLI: Altro punto cruciale è la disposizione dei tavoli. Le soluzioni possono essere le più disparate in questo caso. Dal tavolo imperiale, unico, grande ed accogliente che permette di trascorrere l’intera giornata tutti insieme, a tanti tavoli che ospitano un massino di 4 persone (così da fare volume). Nel caso di matrimoni intimi però, dove l’itero matrimonio può essere organizzato secondo i propri schemi, si può optare anche per una modalità buffet, dove tutti gli invitati possono chiacchierare e conversare tra loro in autonomia, evitando le dispersioni di tavoli e rendendo il tutto meno informale.

DECORAZIONI E INTRATTENIMENTO

PUNTARE ALLE QUALITA’: il concetto di base è “poco, ma buono”. Se si decide di ridurre il numero di partecipati, e dunque le spese di quantità, è giusto che invece la qualità eccella. Dal banchetto, con pietanze tutte di primissima qualità, raffinate e gustose alle decorazioni che dovranno essere semplicemente straordinarie. Archi di fiori, mise en place con dettagli raffinati e ricercati, il tutto per lasciare i tuoi ospiti senza parole. Inoltre, grazia al numero ridotto di invitati, si potrà anche scegliere di personalizzare ogni dettaglio, dai segnaposto alle bomboniere, per renderlo ancora più unico e ricercato.

ATMOSFERA PER L’INTRATTENIMENTO: quando si è in pochi, c’è il rischio che la festa (e il divertimento!) non decolli Per questo è necessario puntare su diverse forse di intrattenimento in grado di accontentare anche i gusti più difficili. Dalle performance musicali, che dovranno allietare e far muovere tutti, agli spettacoli di diversi artisti (come giocolieri, funamboli, ecc.) che possono aprire il ricevimento ed intrattenere durate l’ora del cocktail. Se ci si vuole scatenare tutta la notte invece, basterà far allestire una postazione da ballo, con tanto di gadget annessi, e dare il via alle danze!

Insomma intimo e bello, il matrimonio per pochi invitati è davvero la soluzione ideale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.