cane al matrimonio

In un giorno speciale come quello delle nozze, si vogliono avere intorno tutti gli affetti più cari e dunque perché escludere il tuo amico a 4 zampe? Invitare il proprio cane al matrimonio è ormai un trend sempre più consolidato, tanto che le future coppie di sposi chiedano spesso che il proprio cane sia parte integrante della cerimonia. Le domande che quindi emergono più frequentemente sono le seguenti: quale può essere il suo ruolo? Come tenerlo un’intera giornata senza farlo annoiare (o fare quale simpatico danno?).

Scopriamo insieme quindi quali sono i principali consigli per portare il tuo cane al matrimonio.

CANE PAGETTO: Il trend vuole che il cane invitato alle nozze sia vero protagonista. Ecco che, con tanto di toilettatura appena fatta e cravattino elegante, il tuo cane potrà diventare protagonista. Dall’essere il paggetto (accompagnando le piccole damigelle) o addirittura portare lui le fedi all’altare. Sebbene sia un momento tenerissimo, è bene però che il cane sia stato prima istruito per questo compito affinché vado tutto per il meglio e affinché non si senta spaventato nel vedere così tante persone intorno.

ELEGANZA D’OBBLIGO: Anche per il tuo amico peloso vige un dress code! Come anticipato infatti, qualche giorno prima delle nozze è bene che venga sottoposto ad una bella toilettatura e che venga addobbato a nozze con tanto di cravattino o papillon per lui o una bella ghirlanda di fiori, abbinata al bouquet della sposa, per lei. 

WEDDING DOG

SERVIZIO DI WEDDING DOG: Sebbene anche lui sarà felicissimo di essere con te in quella giornata è chiaro ad un certo punto sarà stanco di tanta attenzione e vorrà passare ai sui giochi. Ma come lasciarlo in libertà nella massima sicurezza? La soluzione ideale è usufruire di un servizio di wedding dog, dove un professionista qualificato si prenderà cura di lui durante l’intera giornata.

 

Insomma non ti resta che seguire questi pochi consigli e far partecipare il tuo cane al matrimonio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.